ESG Rating: Un approccio funzionale alla sostenbilità in azienda

La sostenibilità come fattore critico di successo per il riposizionamento del business: Il nostro approccio Formativo e Consulenziale

 

ESG Rating corporate finance network nel suo progetto di consulenza valuta l’implementazione di modelli ESG attraverso una pianificazione strategica di medio lungo periodo in cui la condivisione di un percorso di sostenibilità ESG a livello direzionale è giustificata in termini economici e finanziari prospettici dalla crescita di valore dell’azienda.

 

L’esigenza del management è oggi infatti primariamente comprendere la  competitività  e la redditività di medio-lungo periodo  dell’azienda alla luce  di un preciso indirizzo di politica economica esterna che la UE si è data  (impatto climatico zero ,Energia pulita attraverso fonti rinnovabili ,La transizione verso un’economia circolare…).
L’approccio e la condivisione al tema della sostenibilità ESG devono rappresentare una opportunità di crescita in un contesto macroeconomico post covid cambiato.

Quindi l’output finale più importante del nostro supporto consulenziale al management aziendale è sicuramente un piano industriale strategico  che  quantifichi   la convenienza economica ad intraprendere un percorso di sostenibilità a seconda del settore di business e dei dei fattori critici di successo interni alla propria organizzazione.
In seguito a questa analisi strategica, i senior partner di ESG Rating Corporate Finance network, sono in grado di individuare il miglior modello di attestazione della sostenibilità ESG in azienda anche in funzione dell’utilità nei rapporti con i diversi staekholders esterni dell’azienda quali:

 

  • clienti acquisiti e da acquisire: in un cui l’etichetta etica dell’organizzazione può risultare strumento di marketing vincente
  • filiera di fornitura : in caso sia necessario prevenire e controllare a monte rischi ESG nel processo di approvvigionamento o questo ci sia richiesto da multinazionali clienti
  • banche e società finanziarie: per sfruttare le miglior condizioni di prestito o di ingresso in capitale di rischio con un rating ESG attestato da parti terze
  • Enti pubblici /Commissione UE: per mettersi in condizione di partecipare a bandi per contributi su ricerca e innovazione e gare di appalto per servizio e lavori pubblici.

Vuoi maggiori informazioni?

Riempi il modulo sottostante e ti ricontatteremo al più presto

Articolazione di un percorso completo dei nostri servizi.

Una sequenza operativa di approccio completa , ipotizzata per una PMI che vuol affrontare ex novo il tema sostenibilità prevede di

A) Formare il management aziendale sui temi/rischi ESG secondo le evoluzioni del quadro normativo e regolamentare recepite dai modelli che sono stati accreditati
B) Verificare preliminarmente (Gap Analisys Ambientale) il livello di sostenibilità del
business aziendale sulla base dei principi della tassonomia legati al fattore E (enviromental = ambiente) che sta dettando la politica degli investimenti europea e la canalizzazione dei flussi finanziari.

Il nostro approccio strategico al tema non esclude infatti che la verifica dei principi di sostenibilità ESG rappresenti una Minaccia per la sostenibilità del business / attività dell’impresa in relazione anche alle proprie debolezze interne piuttosto che una Opportunità di rilancio nel medio-lungo periodo.

Si tratta innanzitutto di
B1 individuare la classificazione dell’attività/settore all’interno della classificazione della tassonomia in relazione a mitigazione al cambiamento climatico ed adattabilità allo stesso (che sono i primi fattori studiati per gli obiettivi zero emissioni ed aumento temperature entro 1,5°.
B2 verificare che l’attività rispetti il principio Do Not Significat Harm (o DNSH): cioè di non avere effetti negativi su uno o più degli obiettivi i ambientali dell’UE.
B3 misurare secondo parametri tecnici definiti, il contributo positivo o negativo della propria attività agli obiettivi ambientali UE

 

Guidare il management aziendale consapevole e convinto della convergenza verso un business sostenibile all’adozione del modello funzionale più idoneo in funzione degli aspetti CORE e dell’analisi della Matrice di materialità dell’azienda

Le fasi del processo sono:

  • Stakeholder Engagement (pianificazione e  implementazione di approcci sistematici di interazione con gli Stakeholders).
  • Materiality Assessment (supporto alla messa a punto della materiality matrix)
  • Responsible Business Conduct Policy (definizione e implementazione di politiche
    coerenti con linee guida OCSE e norma ISO 26000).
  • Definizione di KPI ed obiettivi strategici su tutti gli aspetti della social responsibility (con particolare attenzione alla messa a punto di indicatori finanziari che tengono in considerazione gli aspetti non-finanziari o ESG).
  • Risk management (pianificazione e implementazione di un approccio integrato al risk management che copra tutti gli aspetti della Social Responsibility)
  • Responsible Sourcing (pianificazione e implementazione di un approccio di responsible sourcing in linea con le linee guida OCSE. Questo servizio comprende anche la pianificazione e lo svolgimento, per conto del cliente, di Due Diligence sui fornitori)
  • Traceability and Transparency: (pianificazione e implementazione di un sistema di
    tracciabilità dei lotti di prodotto in accordo a standard internazionali tra cui lo standard UN-UNECE indispensabile per implementare l’etichetta etica di filiera e utile per sfruttare tecnologie innovative come per esempio le blockchains)
  • Responsible marketing (pianificazione e implementazione di comunicazione verso gli Stakeholder dei risultati conseguiti su tutti gli aspetti della responsabilità sociale.
  • Remediation (pianificazione e implementazione di strumenti di remediation in accordo con le linee guida OCSE e le norme).
  • Corporate Sustainability Reporting (supporto alla preparazione di un rapporto societario di sostenibilità in accordo agli standard emergenti da sottoporre a certificazione di terza parte in accordo ai requisiti delle Direttive EU emergenti)
  • Assistenza a conseguire con successo il Rating e ad ottenere la certificazione del
  • Corporate Sustainability Reporting richiesta dalle Direttive Comunitarie.
  • Sustainable investment (supporto al miglioramento della comunicazione verso investitori e banche per ottenere risorse finanziarie facendo leva sui risultati raggiunti su tutti gli aspetti della responsabilità sociale).

 

Vuoi maggiori informazioni?

Riempi il modulo sottostante e ti ricontatteremo al più presto

D) Valutare gli scostamenti da un punteggio minimo di rating , le aree di miglioramento
decidere la azioni correttive fino a confermare al management la possibilità di richiedere una valutazione di terza parte da Ente di certificazione accreditato per validare la propria sostenibilità ESG con un rating almeno sufficiente.

E) Individuare lo scenario strategico in rispetto ai fattori ESG del modello adottato, in un ottica di medio-lungo periodo ed in relazione al proprio contesto competitivo con Piano Economico Finanziario che detti possibile politiche industriali: diversificazioni produttive, riconversioni parziali o totali di prodotto entrata in nuovi segmenti di business.

Il piano strategico e strumento direzionale per

 

  • mettere in relazione costi di transizione ambientale e nuovi investimenti con le performance future di business
  • fissare obiettivi di gestione non solo finanziari , utili per il monitoraggio interno e per una “lettura” della competitività di tutti gli stakeholder esterni.
  • Quantificare gli investimenti in ottica di sostenibilità ed il relativo piano finanziario con i fabbisogni per attuarli e le modalità dove reperirli. ( equity, prestiti, contributi agevolati).

Gli output informativi risultato del processo completo

ESG Rating Corporate Finance Network è “Partner Committed” ufficiale di GIF ESG (Environment, Social, Governance) un modello accreditato per implementare un percorso di sostenibilità in azienda.

Questi i risultati di un precesso di certificazione della sostenbilità completo

1)Un Rapporto Finale di Valutazione molto dettagliato sui punti di forza e le aree di rischio della Vostra organizzazione e consente di pianificare successive azioni di miglioramento che possono essere quantificate per l’evidenza di risultati economici e finanziari attraverso la stesura di un Business Plan strategico.

2) La licenza d’uso del marchio “GIF Responsible Organization” che rappresenta la validazione di un’asserzione etica (come definito nella UNI/Pdr 102:2021) e può essere utilizzato nella vostra comunicazione corporate;

3) Un “Rapporto Non-Finanziario” conforme ai requisiti della Direttiva 2014/95/EU ad alla rivisitata CSRD del 04/21 in fase di approvazione , sulla divulgazione di informazione sui rischi non-finanziari (questo aspetto sarà sempre più importante in futuro per facilitare l’attrazione di capitali di rischio o di debito);

4) “GIF Ethical Label” (conforme alla norma ISO 17033) da utilizzare sul packaging dei prodotti, sulle pubblicazioni tecniche del prodotto, sul sito WEB, sui canali di commercio elettronico.

4) I vantaggi per le imprese

  • Approccio al tema sostenibilità ESG come nuova parte integrante della pianificazione strategica economica e finanziaria in cui sia giustificata una redditività sul business di medio /lungo periodo
  • Migliorare la reputazione di fronte a buyer e clienti europei grazie all’asserzione etica “GIF Responsible Organization” validata.
  • Ridurre i costi e i rischi non-finanziari
  • Migliorare la capacità di attrazione di capitali forniti da investitori, banche e assicurazioni grazie al Rapporto non-finanziario conforme alla Direttiva 2014/95
  • Migliorare l’efficacia di marketing e vendite grazie alla GIF Ethical Label (conforme alla norma ISO 17033) sui prodotti
  • Migliorare le relazioni con i propri Stakeholders (incluse le Autorità e le comunità locali)

Contatti

Telefono

+39 335 36 46 91

Email

info@esg-rating.it

Indirizzo

Via Morandi, 3 -06012

Città di Castello (PG) – Italy

Altri servizi di ESG Network

Finanza innovativa fondi europei diretti

Strategia ed analisi di mercato

  • analisi e riposizionamento strategico
  • analisi dei nuovi mercati e della concorrenza
  • benchmarking analysis

Focus: assistere la pmi nella definizione e verifica dei nuovi obiettivi strategici

Finanza innovativa fondi europei diretti

Controllo di gestione

  • Revisione del sistema dei controlli in funzione del riposizionamento strategico
  • ottimizzazione della contabilita’ direzionale con formazione e crescita di personale interno
  • sistema di tesoreria e cash flow analysis integrati

Focus: calibrare il sistema dei controlli in
funzione del nuovo contesto di mercato
e delle richieste degli stakeholders

Finanza innovativa fondi europei diretti

Advisory finanziario

  • ristrutturazione del debito e nuovi piani finanziari
  • ottimizzazione del ciclo monetario utilizzando strumenti classici, fintech e cessioni del credito ,ricerca nuovo capitale di rischio

Focus: Assistere la PMI nella revisione della struttura finanziaria utilizzando anche
tutti gli strumenti previsti dalla Decretazione d’Urgenza

Finanza Innovativa con fondi europei diretti

Finanza innovativa con fondi UE

  • Analisi Aziendale
  • Gap analysis
  • Valutazione investimenti

Focus: assistere le aziende e le PMI realizzando progetti di finanza innovativa che contemplano l’impiego di fondi europei diretti.